“SANT’ANTONIO ABATE TRA IDENTITÀ E MEMORIA STORICA

“SANT’ANTONIO ABATE TRA IDENTITÀ E MEMORIA STORICA

856
0
CONDIVIDI

18/1/2018 IL DOTT. MARIO CESARANO E LA PROF ssa STEFANIA SPISTO, INSIEME ALL’ ASSESSORE ALLA CULTURA IOLANDA D’ANTUONO APRONO LA SEZIONE CULTURALE DELLA FIERA 2018 PRESENTANDO IL LIBRO “SANT’ANTONIO ABATE TRA IDENTITÀ E MEMORIA STORICA” I
DEGLI AUTORI PROFF: GERARDO SORRENTINO, VINCENZO D’ANIELLO E GIOVANNI ALFANO.
L’archeologo Mario Cesarano, dirigente MIBACT della provincia di Napoli e Stefania Spisto, presidente de “Il quaderno edizioni” incontrano i ragazzi del liceo della città di Sant’Antonio Abate e in occasione dell’apertura della tradizionale fiera abatese, presentano agli studenti il nuovo testo degli autori proff. Gerardo Sorrentino, Vincenzo D’Aniello e Giovanni Alfano “Sant’Antonio Abate tra identità e memoria storica”. Un saggio che vuole condurre il lettore a conoscere il territorio di Sant’Antonio Abate e i suoi tesori archeologici, artistici e rappresenta uno strumento utile per preservare un prezioso tesoro: l’identità della sua comunità umana, edito da “Il Quaderno Edizioni”.
Nonostante il tema trattato fosse molto impegnativo, i due relatori sono riusciti a catturare l’attenzione della platea composta da più di 200 ragazzi per più di un’ora, confermandosi una coppia di relatori molto affiatata e preparata. I ragazzi hanno rivolto anche numerose domande agli autori del libro che hanno realizzato un volume molto accurato e che raccoglie il lavoro di anni di studio, ricerca e passione per il territorio.
L’assessore alla cultura Iolanda D’Antuono, a nome dell’amministrazione ha ringraziato tutti in particolar modo i professori Gerardo Sorrentino, Vincenzo D’Aniello e Giovanni Alfano perché con la loro opera e il loro impegno culturale sono l’orgoglio della città di Sant’Antonio Abate.

Federico Ascolese, addetto stampa de “Il quaderno edizioni”

Commenta tramite facebook

Nessun commento

Comments are closed.