IL QUADERNO EDIZIONI AFFRONTA IL TEMA DEL BULLISMO CON IL NUOVO LIBRO...

IL QUADERNO EDIZIONI AFFRONTA IL TEMA DEL BULLISMO CON IL NUOVO LIBRO DI ANTONIETTA DI CAPUA PER RAGAZZI: “NICO E TOTINO, IL BULLO GATTINO.”

93
0
CONDIVIDI
Il Quaderno Edizioni

Antonietta Di Capua, presidente “dell’Associazione Progetto Xenia” e responsabile dello “Sportello antiviolenza donne e minori di Pompei”pubblica il suo nuovo testo per ragazzi: “Nico e Totino, il bullo gattino” edito da “Il quaderno edizioni”, con la prefazione dello scrittore Francesco Paolo Oreste.
Una coraggiosa favola che con colore e leggerezza affronta un tema molto delicato: “ il bullismo”.
Ma il bullismo non è una favola: è pura realtà!
E cosa fare per evitarlo? Fuggire, nascondersi?
No! E Nico lo sa bene! Assennato e composto non si abbandona ad atteggiamenti di passività, ma dimostra che con impegno, perseveranza e tenacia, educare il bullo al rispetto e all’accettazione dell’altro, si può!
L’autrice sapientemente non giudica e non giustifica gli atti di prepotenza, ma avvezza i ragazzi ad osservare il mondo esteriore, cercando di capirne l’emotività e grazie alle interessanti riflessioni interpretative e alle simpatiche illustrazioni, fornisce loro uno strumento per tentare di comprendere ed assorbire in maniera leggera questo fenomeno e soprattutto di riconoscerlo nel proprio quotidiano.
Un libro dove l’impossibile appare possibile e la speranza diventa realtà…
“Sono felice di pubblicare questo libro perché offre la possibilità di riflettere su un tema importante come quello del bullismo, un fenomeno che dilaga tra i bambini e i ragazzi, che si manifesta con atteggiamenti di aggressività e prevaricazioni e che genera conseguenze pericolose per le vittime. Una strategia utile per frenarlo è, a mio avviso, la prevenzione che ha bisogno del coinvolgimento dei ragazzi, genitori e insegnanti. La favola della nostra autrice Antonietta Di Capua è utile per sensibilizzare i bambini, anche i più piccoli ad forme di comportamento corretto d’integrazione e accettazione dell’altro e può essere un valido strumento anche per insegnanti e educatori.” Afferma il presidente de “Il quaderno edizioni” Stefania Spisto.

Commenta tramite facebook

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO