“Leggere è” Prima serata: omaggio a Italo Calvino

“Leggere è” Prima serata: omaggio a Italo Calvino

295
0
SHARE

Si è svolta presso l’atrio del palazzo comunale di Boscoreale la prima serata della manifestazione: “Leggere è…” dedicata a Italo Calvino, uno dei narratori italiani più importanti del secondo novecento. Ad analizzare la sua figura intellettuale, il suo pensiero e la sua produzione letteraria sono intervenuti: la professoressa Carmela Casinelli che ha approfondito uno dei romanzi della trilogia degli antenati: “Il barone rampante”, di cui la professoressa Ida La Rana ha realizzato una splendida illustrazione che è stata esposta per l’occasione. Ad arricchire il dibattito sono intervenuti: Tonino Scala, scrittore e giornalista che ha svelato uno degli aspetti meno conosciuti dello scrittore: quello di collaboratore presso la casa editrice Einaudi e Luca D’Errico, studente di filosofia dell’Università Federico II di Napoli che ha trattato dell’eredità culturale di Italo Calvino lasciata al nostro secolo. Infine ha concluso Vito Nocera, politologo, che ha incentrato il suo intervento sulla letteratura della resistenza e sul neoralismo, che Calvino condivide con Pavese e Vittorini, e su Calvino come sperimentatore del linguaggio. Ha moderato il presidente Stefania Spisto che oltretutto ha posto l’accento sull’ambivalenza dello scrittore che appare evidente già dal suo primo romanzo: “I sentieri dei nidi di ragno” nel quale prevale la narrazione fantastica, in quanto gli eventi descritti vengono narrati dal punti di vista di un bambino e nonostante ciò, il romanzo può ascriversi alla corrente neorealista

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY


*