Lin D’Amore di Maria Adele Gubitosi

Lin D’Amore di Maria Adele Gubitosi

27
0
CONDIVIDI

“Lin d’Amore” è un titolo che sembra un mantra, intenso ed evocativo. Lin sta per Lina, nome familiare dell’Autrice, e il gioco dei suoni Lin d’Amore vuole anche indicare quanto sia sempre e comunque lindo il mare magnum in cui lei, persona d’Amore, si tuffa con queste poesie.

Con sincerità e a volte con crudezza si guarda dentro, appagandosi alla fine nello scoprire molto di sé non nelle risposte che non si dà, ma nelle domande che si pone, in un’altalena da lei stessa definita oscillante tra la nostalgia e la mancanza, la malinconia e l’assenza, la pienezza e la penuria. Scava a fondo nel suo essere donna oggi, dentro la donna che per cultura sociale è stata nell’infanzia-adolescenza una farfalla con le ali tarpate, dentro la donna che potrebbe ancora diventare, dentro la persona che sente di essere al di fuori degli stereotipi precostituiti.
Nella sua vitalità carica di sensualità sta l’anima trascinante di questa raccolta, insieme ad un poetare che, senza rinunciare ad una razionale dialettica, si sublima liricamente in una forma e in un linguaggio mai scontati né banali, con un ritmo che conserva la sua bellezza e la sua armonia.

Franco Bruno Vitolo

Per prenotare una copia scrivere a ilquadernoedizioni@libero.it

Commenta tramite facebook

Nessun commento

Comments are closed.